Chi siamo

La Fondazione Olos Onlus

Logo Fondazione OlosLa Fondazione Olos Onlus (www.olosfondazione.org) , costituita nel 2008 e ispirata dalla convinzione che ogni vita ha eguale valore e che ciascun essere umano ha eguale dignità, persegue finalità di utilità e solidarietà sociale nei campi della promozione dei diritti umani e in particolare del “diritto alla pace”.

La Fondazione ha al suo attivo diverse iniziative. La più significativa, fra quelle legate alla tregua olimpica, è il ciclotour del 2012, da cui – attraverso la propria sezione Multimedia – ha prodotto due documentari realizzati dall’agenzia di video comunicazione Volare Communication: “Bike4Truce2012”, composto da sei episodi e “Bike4truce. La bicicletta come strumento di tregua.”, film di 55 minuti. I doumentari sono stati  programmati in Italia ed in Gran Bretagna, grazie alla collaborazione con Bikechannel.

Inoltre, nell’anno Olimpico di Rio 2016, è stato programmato il biketour “Cerchi di pace/Rims of peace” , con l’obiettivo di congiungere idealmente le città di Sarajevo – città martire di uno dei più atroci conflitti europei del Novecento, ma anche sede delle Olimpiadi Invernali del 1984 – ed Assisi (PG) luogo simbolo della non violenza e meta della XXII Marcia per la Pace.

La partecipazione della Fondazione Olos Onlus al biketour “Cerchi di pace-Rims of peace” SarajevoAssisi mira a diffondere la consapevolezza che la bicicletta è il simbolo di un futuro sostenibile. Essa, infatti, è in grado di riconciliare la società con sé stessa ed alimenta il percorso ideale e di esperienze dimostrative della “Etica del pedalare” che si esprimono nello slogan “Se vuoi la pace dichiara guerra alla guerra “. Un modo partecipato per professare la più ampia solidarietà alle vittime dei conflitti, per contribuire ad un clima di tolleranza e di rispetto tra tutte le etnie e le confessioni religiose.

Valerio Di Vincenzo

Valerio Di VincenzoMedico e ricercatore, da queste discipline ha appreso il lato scientifico delle cause che determinano il benessere psico-fisico delle persone.
Possiede una curiosità innata e l’abitudine ad approfondire argomenti filosofici, scientifici e di attualità che seguono un percorso ininterrotto di studi e di elaborazioni progettuali. Il suo pensiero è influenzato da un’attrazione etica.

Negli anni ’90 ha immaginato, progettato e portato a realizzazione un complesso di attività orientate a socializzare la dimensione del tempo libero in un luogo urbano armonico e dedicato. Nel 1992 ha maturato un rapporto privilegiato con lo sport, la storia, gli ideali affermati e poi negati nei fatti che sono collegati ai Giochi Olimpici. Il suo progetto di ricerca ha contribuito alla vittoria della medaglia di bronzo del marciatore De Benedictis alle Olimpiadi di Barcellona92. Un documento che richiama la passione e l’entusiasmo con il quale fu condotto il “Progetto 92” è accessibile all’indirizzo https://www.youtube.com/watch?v=-vnIVPcsAS4
Come presidente della Fondazione Olos Onlus, negli ultimi 8 anni si è dedicato a costruire le basi di un movimento globale alimentato dalle “azioni concrete a sostegno della pace”.